Il tempo é andato, la canzone é finita (e la vita continua)

Questo disegno a matita é stato ispirato dai miei viaggi in Marocco e in Vietnam, posti dove il comprare online non é ancora largamente diffuso, la gente compra ancora cose per la strade.

Il titolo é tratto dalla canzone “Time” dei leggendari Pink Floyd.

Siamo in grado di misurare il tempo.

Un secondo é identico in ogni posto nel mondo, stessa cosa per giorni, mesi e anni.

Comunque, ho avuto modo di sperimentare come il tempo differisce di posto in posto a seconda del nostro stato d’animo.

Quando ero in Egitto, il tempo scorreva molto lentamente, I sei mesi trascorsi li sembravano come sei anni spesi altrove.

Subito dopo, mi dirottai a Londra e da quel momento in poi é iniziata la corsa contro il tempo. In una grande città, il tempo non é mai abbastanza. Giorni, mesi e anni passano senza nemmeno accorgertene.

Puoi comprare il tempo? Certamente no.

Puoi allora accellerarlo o rallentarlo? Direi proprio di no.

L’unica cosa che puoi fare é assicurarti che lo stai utilizzando al meglio.

Il tempo che é ormai andato non potrá mai tornare. Questo non dovrebbe piú ferire nessuno (almeno in teoria).

Detto ciò quasi tutti sono perseguitati da cose che sono sucesse nel passato. Tante persone spendono vite intere a fare pace col loro passato.

E per quanto riguarda il tempo che deve ancora essere consumato?

Perché siamo cosí preoccupati di un qualcosa che ancora non conosciamo?

Dinuovo, tanta gente spende gran parte del loro tempo preoccupandosi per il loro futuro.

Quindi se il tempo é andato e la canzone é finite, le nostre vite vanno avanti, indipendentemente dal passato o dal futuro.

Perciò dovremmo concentrarci sull’attuale momento.

Se ci lasciamo alle spalle il nostro passato, possiamo liberamente goderci il presenre e avere Speranza per il futuro senza esserne ossessionati.

Questa é quello che cerco di fare nella mia vita di tutti i giorni.

Quello che veramente possediamo é solo il presente, non possiamo cambiare il passato e non possiamo neanche essere certi di cosa ci sará nel futuro.

Sebbene sia molto recente la cosa, sto iniziano a informarmi a riguardo di alcune interessanti teorie che dimostrano come la nostra mente sia in contatto con il resto dell’universo.

A riguardo sto leggendo: “Interrompere l’abitudine di essere te stesso” Joe Dispensa.

In questo libro l’autore spiega come attraverso la nostra coscienza possimao acceddere al cosí detto Campo Quantistico e essere in grado di creare il nostro futuro e poter anche interagire col nostro passato.

Siccome non ho ancora finito di leggerlo, quello che sono riuscito a captare é che con il potere delle nostre menti possiamo accedere a questa dimensione che contiene infinite possibilità per il nostro futuro.

Attraverso tecniche di meditazione possiamo concentrarci sul tipo di segnali che inviamo a questo Campo attraverso il nostro cervello. Dobbiamo pensare a qualcosa che vogliamo e immaginarla come una realtà vera in tutti i suoi aspetti. In qualche modo si materializzerà/manifesterà.

Come ho già citato in un altro post, io credo fermamente che noi siamo energia e che questo é ciò che ci connette con il resto dell’universo.

Sono sempre aperto a nuove idee, filosofie e qualunque cos ache cerca di migliorare la condizione umana.

Per adesso, dopo aver passato anni a ruminare sul mio passato sono finito ad essere terrorizzato dal futuro.

Soprattutto in questo ultimo anno, ho imparato che l’unica cos ache posso fare é vivere un giorno alla volta tentando di assaporare tutto ciò che esso porta.

Sto provando a superare il mio passato senza essere preoccupato per il futuro.

4 thoughts on “Il tempo é andato, la canzone é finita (e la vita continua)

  1. Interessante! Condivido in pieno che rimanere vincolati al proprio passato si finische inevitabilmente ad essere terrorizzati dal futuro.

    Like

  2. Il tempo una delle cose più affascinanti che ci siano, basta pensare che le ore 16 del giorno x sono totalmente diverse dalle ore 16 del giorno y.
    Cambia tutto anche se , apparentemente sembra tutto uguale.
    E il tempo è anche quel determinato momento in cui hai incontrato lo sguardo della persona amata, l’attimo in cui chiudi gli occhi per dormire dopo una giornata di lavoro, il secondo prima che tua madre chiude gli occhi per sempre mettendo definitivamente fine al suo tempo terreno…
    “a time goes by” come cantava Luis Amstrong ma ce ne ancora tanto da vivere e da venire!
    ciao Fra, grazie per quello che scrivi 🙂

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s